Popolari venete, Finco: “Proposta di rimborso assomiglia più ad un ricatto”

Venezia, 10 gennaio 2017 – “Mi metto nei panni dei risparmiatori truffati e rispetterò la scelta di chi deciderà di accettare il rimborso proposto  dai vertici delle Popolari Venete, per chi ha perso tutto la  possibilità di rientrare almeno parzialmente delle perdite rappresenta una boccata d’ossigeno importante. Da amministratore regionale però non posso esimermi dal biasimare una proposta che assomiglia tanto a un ricatto” Così Nicola Finco (Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale) commenta la proposta di rimborso fatta da Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

“Hanno messo i risparmiatori con le spalle al muro: riprendersi pochi, anzi pochissimi soldi e rinunciare definitivamente alla via processuale. Pensassero invece a inchiodare di fronte alle proprie responsabilità, anche in termini economici, gli ex amministratori”.

“La Regione – conclude Finco – sarà sempre al fianco dei risparmiatori. Abbiamo stanziato anche nell’ultimo bilancio una cifra importante per aiutare chi deciderà di  seguire la strada della causa legale”

 

 

Catalogato in News e taggato , , , , , , . Salva il link permanente.

I commenti sono chiusi.